lunedì 1 giugno 2015

Blackhat recensione

 BLACKHAT by michael mann


ACTION CRIME 2015 USA


★★½ -Nazcro-


Grandiose immagini senza sostanza





La prima cosa che salta all'occhio di questo film non è la consueta fotografia notturna mozzafiato o le scene action girate in maniera magistrale da Mann ma sono le numerose incongruenze che rendono la trama e l'intreccio così ridicolo da addirittura provocare irritazione. Si parla di hacker, di rapporti Cina-Usa in maniera così superficiale da far cadere anche l'impacatura recitativa dei vari attori già scelti male dal casting. La valutazione quasi sufficiente è dovuta solamente alla parte tecnica che è prodigiosa, città asiatiche notturne riprese in maniera impeccabile, sequenze in CGI che rappresentano il circolo delle informazioni all'interno di sistemi tecnologici, sparatorie dalle dinamiche quasi perfette. L'eblema di tutto ciò è la parte culminante del film che seppure abbia un estetica cinematografica efficace risulta incredibilmente ridicola.

GUARDALO SE:

Se ti piace il modo in cui Mann gira i suoi film a livello tecnico

Se ti piace vedere attori famosi poco credibili nel loro ruolo.

NON GUARDARLO SE:

Se non sopporti le sceneggiature superficiali

Se non ti piacciono le incongruenze palesi.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi