domenica 26 luglio 2015

Kristy recensione

KRISTY

by Oliver Blackburn

HORROR 2014 USA

★★ scritto da Nazcro

Il fondo del fondo di magazzino






La studentessa Justine (Haley Bennett ) lavora duramente per sostenersi al College, il giorno del ringraziamento non torna in famiglia come il suo ragazzo e i suoi amici, ma resta sola all'interno del campus a trascorrere le feste. Kristy cerca di essere un thriller teso ma ha una storia non originale e fiutabilissima già dai primi minuti. Le uniche cose interessanti del film sono una buona recitazione della giovane protagonista e un buon comparto tecnico a livello di esecuzione di fotografia e uso della macchina, considerando che il regista Oliver Blackburn, come già detto piuttosto in palla riguardo al comparto estetico, aveva a disposizione circa 7 milioni di dollari. Il plot dopo una prima parte anche interessante, diventa monotono, con una gestione della tensione prevedibile attraverso un uso dei villain sconsiderato. Ricapitolando, la trama ha un originalità pari al 10%, la tensione manca colmata attraverso un uso improprio di jump scare inutili ed il film ha un finale abbastanza deludente...fate voi.




Guardalo se:

Hai una passione sconsiderata per il sottogenere Horror : Home Invasion.




Non guardarlo se:

Ti aspetti un buon film di tensione.




Il film mi ha insegnato che:

Ma i campus restano aperti anche solo per una persona?

Che spreco.



2 commenti:

  1. Sai che ho visto il trailer, per la prima volta, giusto ieri sera?
    Non mi aveva fatto una buona impressione (per usare un eufemismo), e a quanto pare avevo proprio visto giusto, stavolta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si il regista si limita a spendere visivamente i 7 milioni di dollari a disposizione, per il resto...vuoto pneumatico

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi