mercoledì 26 agosto 2015

Alleluia film recensione

Alleluia recensione

Alleluia
Drama Thriller Horror 2014 Belgio Francia
scritto da Nazcro
Thriller psico sessuale e amori sociopatici.



La storia ricalca il film del 1969 “ The Honeymoon Killers” , ma i due personaggi principali non sono affatto in luna di miele.  Una donna, già macabra per suo conto ( guardandolo scoprirete il perché), interpretata da una bravissima e spiritata  Lola Dueñas si invaghisce di un uomo che usa le sue abilità di amatore per far invaghire signore al fine di ricavarci danari.

Il film più che essere orrorifico è un dramma macabro-erotico, un racconto criptico di un’ossessione. Du Welz regista belga di talento e anticonvenzionale rende il film a tratti lynchiano e lontano da una normale narrazione in linea con gli avvenimenti. Talvolta la gestione dei tempi, la continuità è troppo accelerata fino al limite della credibilità, questo è l’unico difetto perché la pellicola è un organismo che si alimenta con il passare dei minuti fino ad arrivare all’ultima mezz’ora veramente eccellente. La coppia fotografia montaggio è eccellente , uno stile che richiama le atmosfere da amore sociopatico su cui si basa il film stesso.  L’opera ha delle imperfezioni ma anche delle piccole peculiarità che lo rendono unico, come ad esempio il tentativo di creare una sorta di Gore Art Horror basato interamente sulla psicologia dei personaggi principali i quali sono veramente fuori di testa, e dimenticavo … il tutto eseguito in tono serioso.
Ancora inedito in Italia.

Pro: montaggio,fotografia, attori,regia
Contro: parte centrale

Voto 7+


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi