domenica 9 agosto 2015

plague film recensione

Plague film recensione

by Kostas Ouzas Nick Kozakis
horror drama 2014 Australia
Variante a basso budget di The Walking Dead


Trama: orde di zombie famelici ed infetti terrorizzano un gruppo di superstiti i quali devono guardarsi le spalle anche da loro stessi.


La produzione è australiana ha evidentemente un particolare feeling  con questa tipologia di film, ovvero quella postapocalittica, saranno le lande assolate dell'outback o l'isolamento ma i "canguri" stanno sfornando film di questo genere in gran quantità, basta pensare a The Rover, Wyrmwood e al gran film Mad Max Fury Road. Plague è anch'esso un postapocalittico nello specifico indipendente, nel senso che i quasi esordienti registi si sono pagati tutto da soli sborsando 300000 dollari, un po come fece Raimi per La Casa ( anche se questo film non è a quei livelli).
Distribuito per ora solo in inglese questo film sfrutta l'onda lunga di The Walking Dead, degli zombie e compagnia bella. Come già detto la pellicola comincia come la più classica puntata della serie tv suddetta, poi campiamo pian piano che l'intento registico, nella maggior parte dei casi, è quello di esplorare le dinamiche sociali venutesi a creare nel caos post evento. Il plot non ha niente di nuovo e la regia è molto asciutta tuttavia la recitazione è credibile ed i momenti di tensione non mancano. Dato i toni seriosi quello che abbassa molto la valutazione è la caratterizzazione dei personaggi, talvolta troppo stupidi o troppo intelligenti senza mezzi termini e senza una concreta trasformazione psicologica.

Cosigliato se:
sei un fan della parte drammatica di The Walking Dead

Non consigliato se:
non ti piacciono i film troppo scarni e aciutti

Pro:
attori,tensione

Contro:
plot, scrittura personaggi

VOTO:5.5

 Plague
(2015) on IMDb



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi