martedì 11 agosto 2015

The admiral: roaring currents film recensione

The admiral: roaring currents

History Drama action 2014 Sud Corea
scritto da Nazcro
Grande successo in Corea del Sud, lo sarà anche nel resto del mondo?


Trama: il film ci racconta la battaglia epica di MYEONG-RYANG tra coreani e gli invasori giapponesi alla fine del 1500.


Come già detto la pellicola ci descrive un evento storico molto importante per la storia coreana, una battaglia che fu da spartiacque per quanto riguarda la guerra nippo-coreana. I giapponesi guidati dalla loro sete di conquista sbarcano in Corea per occupparla, quasi riuscendoci ma per l'occupazione totale bisogna eliminare anche la flotta del famoso ammiraglio Yi Sun-Shin, che poi con 13 navi ne affronterà  oltre 300(nel film). Naturalmente la produzione è da colossal ed il film è frutto di grandi investimenti che sono stati ampiamenti ripagati, infatti The Admiral è ,ad oggi, il film che ha più incassato nella storia del cinema coreano. Alla base di questo successo  c'è il fatto che l'evento centrale del film è molto conosciuto in patria ( praticamente è come fare un film di grossa produzione in Italia su Garibaldi), e che porta con se una carica leggermente nazionalistica descrivendo semplicisticamente i coreani come eroi ed i giapponesi come un esercito pieno di invidia intrinseca e aggressivamente spietato. Il regista Han-min Kim attraverso poco più di due ore ci inserisce in un contesto che all'inzio fatica a prendere forma  crogiolandosi nella staticità degli eventi fino a poi avere un rapido sussulto dal punto in cui comincia la dura battaglia navale che si protende fino al finale.

I personaggi sono tanti, il principale come già detto è l'Ammiraglio interpretato dal bravo MIN-SIK CHOI, consociuto in Europa soprattutto per Old Boy, ma non sono sviluppati bene, soprattutto i giapponesi sono troppo stereotipati, infatti questa scrittura poco efficiente si sente tutta nella prima parte del film. Seconda parte dedicata alla battaglia dove l'effettistica e l'immagine sono ottime facendoci godere dello scontro totale tra le due nazioni asiatiche. Tutto questo però avviene all'interno di un ambiente privo di realismo storico, non nell'ambito di trucchi e costumi, ma nell'ambito di scelte narrative che man mano si perdono nell'eroicismo forzato di bassa lega, anche le incursioni drammatiche sono abbastanza negative. Film interessante per noi europei (almeno per me) che ignoriamo la storia e le vicissitudini di questi paesi nei tempi andati. Inedito ancora in Italia, fino ad ora distribuito al cinema fuori dalla Corea solo negli Usa e in Vietnam.

Guardalo se:
sei affamato di storia asiatica e ti piacciono i film storici

Non guardarlo se:
non ti piacciono le storie troppo eroico-epiche un po stereotipate

Pro:
Effettistica, La battaglia, l'ambientazione
Contro:
scrittura personaggi, narrazione

VOTO: 6


 Myeong-ryang
(2014) on IMDb


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi