domenica 30 agosto 2015

The falling recensione

The Falling

The Falling
by Carol_Morley
Drama Mystery 2014 Gran Bretagna
Scritto da Nazcro ★★★½
Mistero e tensione in versione autunnale




Esordio alla regia narrativa per Carol Morley, film abbastanza interessante per quello che tenta di fare e non per quello che riesce ad imbastire nel totale.
Siamo negli anni 60, In una scuola per sole ragazze situata in suolo inglese, in mezzo a paesaggi autunnali impressionanti degni dei migliori pittori ottocenteschi, la regista esplora alcune esperienze di alcune giovani donne ai confini con l’età adulta con i relativi problemi di sessualità e le loro conseguenze.


Pellicola presentata al London Film Festival, un festival dove vengono messe in risalto spesso opere dal contenuto artistico preponderante (tra quelli che ho visto Ida, The duke of Burgundy eccetera), ed è proprio questo il nostro caso perché la regista costruisce una certa estetica non solo visiva ma anche concettuale e di montaggio ma allo stesso tempo ci da elementi di genere e suspense hitchcockiane.
Dopo una tragedia abbattutasi su un allieva giovane e bella accadranno degli avvenimenti piuttosto inquietanti, voglio essere piuttosto abbottonato sulla trama poiché io ho visto il tutto senza saperne niente e tutto ciò ha stimolato in maniera positiva la mia visione.
Vengono mescolati misticismo, sessualità, paganesimo, lussuria, mistero, tutto in un unico calderone in perfetto equilibrio per almeno ¾ di film. La realizzazione è stata contorniata da un buon cast, dove le ragazze seppur di giovane età sono bravissime e sembrano donare ad i loro personaggi una profondità eccellente difficile da dimenticare, spicca tra tutte MaiseWilliams la giovane Arya Stark di Trono di Spade quasi perfetta nel suo ruolo.

Regia ottima accompagnate da musiche quasi surreali ma che poi si rivelano perfettamente reali combinandosi con il diegetico, numerose finezze visive e di montaggio, per gli amanti di questa tipologia di film è un parco giochi.
Purtroppo il finale perde di presa a mio parere poiché il sottotesto passa dal generale al singolo perdendo di  forza, un occasione mancata perché poteva essere uno dei film più interessanti dell’anno. Tuttavia questo non pregiudica comunque la peculiarità della pellicola che come già detto visivamente , tecnicamente e artisticamente è piena di idee con numerose scene da ricordare.

Pro: fotografia,mistero,attori,regia. idee di regia
Contro: parte finale

Voto: 7++


2 commenti:

  1. E' da giorni che mi chiedo se vedere o no questo film: la trama e il trailer mi ispirano, ma qualcosa mi spaventava (probabilmente il fatto che in qualcosa mi abbia ricordato "I diari della falena" di Mary Harron? XD).
    Adesso però mi hai convinto, lo voglio vedere! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ambientazione sembra simile anche se l'ambiente più che gotico sembra onirico e freddo...ma non ho letto il libro

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi