domenica 13 settembre 2015

4film: Frankenstein's army, Dead lands, The lazarus effect, Bullhead, recensione

Frankenstein's army recensione,Dead Lands recensione,The lazarus effetct recensione, Bullhead recensione





4 film in Home video






Frankenstein's Army


Genereorrore 2013 Paesi Bassi
RegiaRichard Raaphorst
SoggettoRichard RaaphorstMiguel Tejada-Flores

Veniamo trasportati direttamente alla fine della seconda guerra mondiale, seguendo un gruppo di russi comunisti che sono alla caccia degli ultimi nazisti. Film abbastanza particolare nell’idea, quella di dare vita a dei pseudo zombie molto particolari, lo stile di regia è sbagliato sia per presupposti sia perché se ne poteva fare a meno del found footage, le verosimiglianze sono accettabili per il tipo di film, fotografia giusta e la pellicola fa quello che ci si aspetta vedendo il trailer. Tensione alternata, tanto trash e splatter .
Voto: 6--

The Dead Lands

Generedrammatico 2014 Nuova Zelanda
RegiaToa Fraser

Il film parte bene, sembra quasi un apocalypto meno costoso ambientato in Nuova  Zelanda, poi nel momento in cui la situazione si fa calda e si viene alle mani si va a notare il montaggio e la regia sconnessa, poco male, perché poi il film viaggerà su livelli differenti, più onirici e pacati dove il regista visivamente sembra essere a suo agio. Tutta la storia già dei primi minuti è risputa, il ritmo non aiuta a tenere desti gli spettatori, gli attori seppur bravi ( recitano in lingua maori nella versione originale) non risollevano il tutto.
Voto: 5+

The Lazarus Effect


Generethrillerorrore 2015 USA
RegiaDavid Gelb
SceneggiaturaLuke DawsonJeremy Slater



La prima parte mi ha ricordato quel film vecchiotto con la Roberts ( Linea Mortale ), un gruppo di scienziati appassionati  cercano il modo di ridare vita a i morti. La trama seppur non originale avrebbe avuto ottimi spunti ma il regista li spreca tutti ridicolizzando la situazione e rendendo il tutto un horror movie senza senso e di poco conto, non creando ne tensione ne intrattenimento.
Voto: 4.5



Bullhead - La vincente ascesa di Jacky

Generedrammatico 2012 Belgio
RegiaMichaël R. Roskam
SceneggiaturaMichaël R. Roskam

Arriva in Home Video un titolone, Bullhead, finalmente dopo un paio di anni il mercato italiano si è accorto di questo grandissimo film dello stesso regista di  “Chi è senza colpa” ( The drop ). Veniamo trasportati nelle Fiandre in mezzo ad un gruppo di allevatori mezzi mafiosi che trafficano in ormoni della crescita e via dicendo. Questa trama crime fa solo da sfondo al dramma personale del protagonista che è sia peculiare sia coinvolgente grazie ad un ottimo attore che di questi tempi è alla ribalta (Matthias Schoenaerts ), super pompato anche lui di testosterone come i suoi animali, fino a non riuscire più a distinguersi dalle sue bestie. Thriller drama assolutamente da non perdere, candidato agli Oscar 2012 come miglior film straniero.


Voto: 8+

2 commenti:

  1. Visto soltanto The Lazarus Effect, brutto, ma quest'anno ho visto parecchio di peggio.
    Ispira l'ultimo: Shoenaerts è bravissimo. L'ho scoperto in Un sapore di ruggine e ossa, e ogni volta è un piacere. Non ha grande espressività, ma ha una bella faccia e sceglie bei film.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi