venerdì 4 settembre 2015

Southpaw recensione

Southpaw recensione

Southpaw - L'ultima sfida

drama sport 2015 Usa
★★★

Southpaw già attraverso la trama bussa alla porta dello spettatore in maniera stereotipata mettendo sul piatto gli elementi cardini di un boxe movie,  ovvero la vendetta e la crescita-trasformazione, in questo caso la trama ci regala un pò di entrambi anche se il primo elemento è sviscerato in maniera superficiale soprattutto nel finale.

Il plot ha un buon colpo di scena nel mezzo ( solo per chi non ha visto il trailer), ma vive di espedienti classici dei film di questo genere, alti e bassi, perdite e risalite. Gyllenhall offre un prova sufficiente però sembra imbrigliato in un personaggio monodimensionale descritto dalle smorfie di un viso tumefatto. Il regista  Antoine Fuqua famoso per Training day dirige con soluzioni visive agili che rendono il film scorrevole mantenendo il ritmo alto il tutto in un atmosfera un pò gangsta, ma non ci mette niente di suo.
Un finale che coinvolge almeno a livello visivo, ma un film alla fine che non cerca di elevarsi dal solito.

Pro: regia
Contro: plot già visto, cliché, mancanza di idee
Guardalo se: sei un appassionato di box movie

Voto:6.5


2 commenti:

  1. Mmm... avrei sperato in qualcosa di meglio!
    Considerando che i film a tematica "sportiva" solitamente non fanno per me, mi sa che per questa volta potrei anche passare! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi