venerdì 23 ottobre 2015

Creep recensione film

Creep recensione film

Creep

★★½
Directed byPatrick Brice
Produced by
Story by
  • Patrick Brice
  • Mark Duplass
Starring
  • Mark Duplass
  • Patrick Brice
Music by
  • Kyle Field
  • Eric Andrew Kuhn
Edited byChristopher dantin

Usa 2015 horror thriller mystery

Questo è uno di quei film horror osannato dalla critica, non riesco a capire proprio perché tanti critici lo abbiano elevato quasi all’unisono e sono curioso di sapere le vostre impressioni se casomai avrete occasione di vederlo. Tecnicamente il film è una sorta di mokumentary – found footage, tanto per cambiare, trovata non eccezionale soprattutto considerando la sua casa di produzione la BlumHouse che con questo genere ci ha fatto i soldoni. Un ragazzo per sbarcare il lunario si fa assumere, per un giorno da un perfetto sconosciuto come videomaker per documentare le ultime volontà di un uomo che vuole lasciare un ricordo al suo piccolo figlio. Effettivamente, l’uso di questo tipo di espediente, ovvero il tutto è raccontato attraverso la telecamera del protagonista, questa volta è plausibile e non fa storcere il naso , però solo nella prima parte, perché secondo me nella seconda non ha praticamente senso e  se consideriamo il finale ancor di più, poi capirete perché. Comunque, il regista è un certo Brice, ho visto il suo film successivo “ The Overnight” ( qui recensito), e mi aspettavo sinceramente molto di più, anche perché utilizza Mark Duplass, un attore molto interessante nel panorama indipendente americano. Come detto prima, la regia è inesistente dato lo stile, gli attori sono mediocri considerando che Duplass lavora troppo sopra le righe risultando poco “Creepy” e l’altro protagonista ha una recitazione anonima.


Il film funziona nella costruzione della tensione del primo quarto di film e nell’ultima parte, devo dire che la scena focale finale è piuttosto interessante ma troppo poco per elevare il film che per il restante si affida solo a jump scare inutili. Infine qualche elemento di suspense e mistero azzeccato ma non me la sento di dire che è un buon film,come afferma rotten tomatoes e compagnia bella.

Pro: alcuni elementi di tensione e mistero, il finale
Contro: stile di realizzazione del film, manca qualità
Consigliato: solo a chi è appassionato di found footage BlumHouse


Voto: 4.5


4 commenti:

  1. Io e i mockumentary abbiamo deciso di prenderci una luuuunga pausa di riflessione... Sai com'è, un problema di divergenze creative! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sapevo fosse fatto in questo modo, l'ho visto a scatola chiusa :-)

      Elimina
  2. Sono d'accordo. Perde molto nella seconda parte. Devo però ammettere che la prima parte è molto ben fatta. Un tantino al di sopra della media dei film horror fatti così. Lo consiglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il regista si vede ha le mani piuttosto interessanti( il suo film successivo The Overnight è veramente carino) però in generale il film non l'ho trovato riuscito o meglio non tale da elevarsi dalla massa mediocre di horror americani propinatici...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi