martedì 23 febbraio 2016

7 days in hell recensione film

7 days in hell recensione film
7 Days In Hell
    Anteprima nazionale13 marzo 2015
    Durata50 minuti
Sottogenere dedicato alla satira documentaristica sportiva, questo falso documentario ( mokumentary ) comico/demenziale riesce a soddisfare sia gli appassionati di tennis, che ne capiranno meglio la dissacrante ironia, sia quelli che sostanzialmente non importa niente dello sport ma che sono amanti della comicità diretta, senza mezze misure,scatologica e senza regole. Il titolo è un prodotto HBO dalla durata classica del documentario televisivo ( 45 minuti ) e descrive un fantomatico scontro tennistico durato sette giorni durante Wimbledon 2001.

Gli interpreti principali, che poi si sfideranno fieramente sul campo da gioco, sono Aron Williams ( Andy Samberg ) un “cattivo ragazzo” che festeggia ad ogni punto schitarrando con la racchetta tanto che anche McEnroe lo chiama stronzo e Charles Poole ( Kit Harington) un bambino prodigio oppresso dalla madre dalle importanti doti atletiche e dal cervello mononeuronale.

L’operazione realizzata dal regista Jake Symansky e scritta da Murray Miller riesce nell’intento di prendere in giro il mondo distaccato e serio dei documentari riuscendo ad inserire siparietti composti da fasulli materiali d’archivio, interviste spassosissime e camei di reali personaggi dello sport, dal già citato McEnroe fino a Serena Williams ( Aron è suo fratello adottivo! ). Il tutto è rafforzato da un gruppetto d’attori avvezzi alla satira come quelli venuti fuori dal SNL ( Saturday Night Live ) come Will Forte e compagnia bella addizionando un imperdibile Michael Sheen in un cameo strepitoso sudaticcio e un po’ creepy.
Questo spassoso mokumentary è tecnicamente un diversivo efficace per chi vuole passare un’oretta tra gag irriverenti verso uno sport che di per sé  è serioso come la regina d’Inghilterra, tuttavia manca di vera profondità ma in fondo risulta essere un operazione tesa al puro divertimento per chi la guarda e per chi l’ha realizzata.

Pro: attori e camei, impostazione e ritmo, buon demenziale
Contro:  alcune gag ripetute per troppo tempo, forse si poteva puntare in alcuni casi su un’ irriverenza più critica
Voto: 7.5

Target: divertimento demenziale, mokumentary


8 commenti:

  1. Devo dire che tutte le recensioni che ho letto parlano benissimo di questo titolo! Credo che gli darò una possibilità :D

    RispondiElimina
  2. Lo avevo puntato, devo decidermi a guardalo visto che anche tu ne hai parlato bene ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  3. Non so se è il tipo di comicità che fa per me, ma proverò. Dura così poco e se ne parla bene... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto buono per spezzare la routine cinematografica...

      Elimina
  4. L'ho in lista da un sacco di tempo, mi attira moltissimo :)

    RispondiElimina
  5. Buongiorno,
    Sono prestiti riconosciuto in quasi tutti i continenti e ha un capitale 25 720,000 € che sarà di me prestito privato a breve e a lungo termine che vanno da €1.000 all'infinito a qualsiasi persona seria in grado di fare un uso corretto e buona restituzione di fondi. interesse del 2% a seconda dell'anno di importo pronto perché essendo specifico non violano la legge sull'usura. Si può pagare più di 5 a 25 anni o più nel massimo a seconda della quantità di pronta. Per ulteriori informazioni potete contattarmi via E-mail: avv.perlletier@gmail.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi