domenica 13 marzo 2016

Krampus - Natale non è sempre Natale recensione film

Krampus - Natale non è sempre Natale recensione film
Krampus - Natale non è sempre Natale
Titolo originale: Krampus
Nazione: U.S.A.
Anno: 2015
Genere: Commedia, Horror
Durata: 
Regia: Michael Dougherty
Sito ufficiale: www.krampusthefilm.com

Cast: Toni Collette, Adam Scott, Allison Tolman, David Koechner, Conchata Ferrell, Emjay Anthony, Stefania Owen
Produzione: Universal Pictures, Legendary Pictures
Distribuzione: Universal Pictures
Data di uscita: 2015 (cinema)


★★★½

Peccato non sia stato distribuito a Natale in Italia questo horror per ragazzi, il film si destreggia tra il grottesco ed alcune sequenze anche abbastanza cattive ricordando quasi i vecchi tempi di “Gremlins” caposaldo insuperabile del genere horror natalizio. Dougherty ( trick ‘r treat ) equilibra il tono di commedia iniziale dove una famigliola con i soliti problemi deve necessariamente restare unita sotto lo stesso tetto per le feste, quasi ricordando in alcuni passaggi Mamma ho perso l’aereo, per poi passare all’horror grazie al Krampus, nel film una sorta di alter ego di Babbo Natale che punisce chiaramente chi non ha lo spirito natalizio giusto, quasi in modo sadico direi.

Oltre al già citato Home Alone da cui prende le atmosfere e le dinamiche litigiose familiari il film si trasforma poi in una sorta di slasher piuttosto interessante dato i mostriciattoli che daranno filo da torcere ai protagonisti. Il cast è buono, la produzione è ottima e la pellicola è riuscita a triplicare il budget investito direi meritatamente considerando che la settimana in cui uscì negli usa c’era Star Wars e compagnia bella. Attraverso i titoli di apertura è già intuibile dove il film voglia andare a parare, infatti la pellicola vive della parte oscura del Natale quella che fa sembrare una bella festa come una data precostruita di forza, dove si fa finta di essere più felici o più buoni comprando compulsivamente ed ingrassando il pancione del capitalismo, in poche parole la perdita dello spirito natalizio ovvero quello che non vorrebbe vedere il mitico Krampus.

Dal momento in cui la famigliola si sveglia travolta ed isolata dalla bufera il regista cambia registro e grazie ad eccellenti e mai invadenti effetti speciali ci mostra le sue carte vincenti. Per quanto riguarda la scrittura non mancano scivoloni o alcuni punti che potevano essere scritti decisamente meglio o almeno con più cura però tutti questi errori comunque  accettabili per il target a cui è riferito il film sono surclassati da un bel finale. Divertimento a buon livelli, un horror da intrattenimento decisamente promosso.

Pro: effetti speciali, ottima produzioni, attori in parte, privo di buonismo
Contro: qualche episodio poteva essere scritto meglio, fase centrale un po’ stagnante
Voto: 7--

Target: horror per ragazzi, horror natalizio


9 commenti:

  1. Prima parte promettentissima, ma chiusa un po' prevedibile e troppo piena di effetti speciali che, purtroppo, non mi è piaciuta granché. Concordo, in particolare, sulla fase centrale piena di tempi morti che tanto ho patito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me stranamente gli effetti mi sono piaciuti, li ho trovati questa volta equilibrati e non come Piccoli Brividi dove avevano rovinato l'atmosfera, poi è cattivo... ci può stare per il target...

      Elimina
  2. Ne ho sentito parlare, anzi, scrivere bene di questo film come te, di sicuro non me lo perderò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. strano che non siano riusciti a farlo uscire... c'è anche il trailer in italiano...

      Elimina
    2. Un trailer per giunta spettacolare...mi piacciono i mostri cattivi e divertenti ;)

      Elimina
  3. Molto divertente e parecchio cattivo, come al solito Dougherty non delude... fosse solo un po' più prolifico!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche gli effetti speciali questa volta non mi sono dispiaciuti...

      Elimina
  4. per un 38enne come me è stata una piacevole visione, mi ha ricordato molto i film anni 80 come impostazione, infatti dopo 30 min di visione ho pensato anch'io al film "gremlins",nel finale fa l'occhiolino ad alcuni episodi di "ai confini delle realtà" o "creepshow".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente sono rimasto positivamente soddisfatto date le aspettative, poi si i rimandi ci sono e si vedono... :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi