venerdì 15 aprile 2016

Micro recensione film: Hunger Games - Il canto della rivolta: parte 2, 45 anni, The Night Before ( Sballati per le feste ), In fondo al bosco, La felicità è un sistema complesso

Micro recensione film: Hunger Games - Il canto della rivolta: parte 2, 45 anni, The Night Before ( Sballati per le feste ), In fondo al bosco, La felicità è un sistema complesso
#Minestrone ( accozzaglia cinematografica di film visionati in home video )


Hunger Games - Il canto della rivolta: parte 2

Titolo originale: The Hunger Games: Mockingjay - Part 2
Nazione: U.S.A.
Anno: 2015
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 136'
Regia: Francis Lawrence
Sito ufficiale: www.thehungergames.movie
Sito italiano: www.thehungergames.movie
Social network: facebooktwitter

Cast: Jennifer Lawrence, Natalie Dormer, Liam Hemsworth, Josh Hutcherson, Julianne MoorePhilip Seymour Hoffman, Evan Ross, Stef Dawson
Produzione: Color Force, Lionsgate
Distribuzione: Universal Pictures Italia
Data di uscita: 19 Novembre 2015 (cinema)




★★★

Considerando che si parte da un materiale di partenza intoccabile niente male, anche se non sono un gran fan della serie ed ho apprezzato abbastanza solo il primo capitolo mentre nel secondo e nel terzo sono affondato nella noia, in quest’ultimo è da segnalare comunque la solidità e coerenza rispetto all’andazzo dei film distopici tipo Divergent e robetta varia. La durata è un po’ troppo lunga, si poteva tagliare qualcosa, comunque dopo una mezz’oretta in cui mi sentivo perso il film decolla e diventa abbastanza interessante verso il finale. L’attrice di punta fa sentire la sua qualità e la regia è buona considerando un teen movie, come sempre cast ricco di stelle internazionali che recitano per pochi minuti e un’avventura arcade che ormai è il marchio di fabbrica della saga. Buona conclusione di una saga, forse la migliore di questo moderno, commerciale e fortunato sottogenere.

Trailer:https://www.youtube.com/watch?v=BJ2Ujs0Vd1s



45 Anni

Titolo originale: 45 Years
Nazione: Regno Unito
Anno: 2015
Genere: Drammatico
Durata: 93'
Regia: Andrew Haigh
Sito ufficiale: www.45yearsfilm.com

Cast: Charlotte Rampling, Tom Courtenay, Geraldine James, Dolly Wells, David Sibley, Sam Alexander, Richard Cunningham, Rufus Wright, Hannah Chalmers, Camille Ucan
Produzione: The Bureau Film
Distribuzione: Teodora
Data di uscita: Berlino 2015
05 Novembre 2015 (cinema)

★★★★
Pacato, rilassato come i due protagonisti al tramonto delle loro vite. Un’incredibile Rampling, con il suo volto che è ormai una maschera espressiva di grande impatto, scopre che suo marito nasconde da una vita un segreto legato ad un amore giovanile. Trama semplice ma che scava in profondità placidamente, aiutata da una fotografia sfumata e morbida che descrive la quotidianità confortevole di un’anziana coppia. Grande gestione registica nel sottolineare gli sbalzi d’umore dei due e le peculiarità attoriali attraverso un comparto tecnico di prim’ordine. Piccolo gioiellino che tratta in maniera pressoché perfetta l’argomento attraverso una mano soffice e sensibile che accarezza suadentemente sia i momenti teneri che quelli di amarezza. Consigliato a chi è interessato a come possano essere le relazioni interpersonali ad una certa età, o a chi semplicemente ha voglia di un ottimo dramma con momenti di grande cinema.
Trailer:
https://www.youtube.com/watch?v=27KtT5m00dk




The Night Before

Titolo originale: The Night Before
Nazione: U.S.A.
Anno: 2015
Genere: Commedia
Durata: 101'
Regia: Jonathan Levine
Sito ufficiale: 

Cast: Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen, Jillian Bell, Lizzy Caplan, Heléne Yorke, Ilana Glazer, James FrancoMiley Cyrus, Mindy Kaling, Lorraine Toussaint, Kanye West
Produzione: Columbia Pictures, Good Universe, LStar Capital, Point Grey Pictures
Distribuzione: 
Data di uscita: 2016
★★★
3 amiconi hanno una tradizione, festeggiare la vigilia di Natale sballandosi e divertendosi il più possibile. Gli elementi cardine di questa “Stoned Comedy” sono la New York notturna e i divertimenti che offre, il cameratismo tra i personaggi e la morale che è sicuramente l’elemento riuscito male tra questi. Come nella maggior parte delle commedie in cui compare Seth Rogen le vicende dei personaggi sono accompagnate da varie gag all’interno di una trama piuttosto semplice. Buon cast ed ottimi camei, questo film mantiene un discreto ritmo, imbastisce situazioni divertenti, inserisce anche un pizzico di mistero e soprattutto non delude le aspettative, ovvero una commedia facilona senza profondità ma che intrattiene per un’oretta e mezzo. Le battute sono poco sagaci, a parte forse quelle di tipo religioso, la morale è semplicistica e inserita solo per fare massa mentre la sezione romantica è stucchevole ma nel complesso la pellicola funziona nel suo genere e nelle intenzioni.



In fondo al bosco

Titolo originale: In fondo al bosco
Nazione: Italia
Anno: 2015
Genere: Thriller
Durata: 90'
Regia: Stefano Lodovichi
Sito ufficiale: 

Cast: Filippo Nigro, Camilla Filippi, Giovanni Vettorazzo, Teo Achille Caprio, Stefano Pietro Detassis, Maria Vittoria Barrella, Roberto Gudese
Produzione: One More Pictures, Sky,
Distribuzione: Notorious Pictures
Data di uscita: 19 Novembre 2015 (cinema)

★★★
Produzione Sky che questa volta prima di andare direttamente in Pay Tv passa dal cinema. Thriller psicologico con venature lievissime horror ambientato in un Italia nordica insolita. Precisamente la narrazione comincia in Val di Fassa durante la festa del Krampus, una notte durante la quale giovani e vecchi si travestono da demone, la leggenda dice che in questa notte sparirono numerosi bambini “cattivi” così come in questa scompare il piccolo Tommaso Curci. Sceneggiatura, che anche se scritta a quattro mani, ha le sue voragini e le ingenuità che sono proprie del genere tuttavia si riprende nel finale quasi originale ma allo stesso tempo un po’ forzato. Sufficienti gli attori che si muovo in un ambiente ben costruito additivo ad un atmosfera tesa. Buona produzione questa di Sky che tenta di ritrovare il film di genere nel panorama italiano anche se sembra abbastanza lontana dalle primizie estere a cui siamo abituati.

Trailer:https://www.youtube.com/watch?v=oANgA3ezYto


La felicità è un sistema complesso

Titolo originale: La felicità è un sistema complesso
Nazione: Italia
Anno: 2015
Genere: Commedia
Durata: 117'
Regia: Gianni Zanasi
Sito ufficiale: 

Cast: Valerio Mastandrea, Hadas Yaron, Giuseppe Battiston, Paolo Briguglia, Maurizio Donadoni, Filippo De Carli, Teco Celio, Camilla Martini
Produzione: Pupkin Production
Distribuzione: Bim Distribuzione
Data di uscita: 26 Novembre 2015 (cinema)

★★½
Mastandrea, di lavoro, cerca di convincere i giovani rampolli che non è il caso di condurre allo sfascio l’azienda del papino venuto a mancare, ad alterare questa routine una giovane e strana israeliana istallatasi a casa sua. Zanasi, regista piuttosto interessante nel panorama italiano, cerca di costruire un connubio tra commedia e critica sociale, a tratti soprattutto nella prima parte raggiunge il suo obiettivo anche attraverso un stile ben delineato di regia e grazie ad un sornione Mastandrea peculiare nelle parti comiche. A tratti il film però si ripete e diventa stantio anche grazie a scene buttate lì per descrivere i personaggi in maniera piuttosto grossolana, poi nell’ultima parte un uso sconsiderato dei rallenty a mo’ di videoclip mette bene in evidenza l’inconsistenza del finale.
Trailer.https://www.youtube.com/watch?v=oopehUjhAmg

6 commenti:

  1. Mi manca l'italiano, ma concordo sugli altri.
    A The Night Before, qui e lì, soprattutto nel cameo idiota di Franco e Miley Cyrus, rischiavo il collasso. Simpatico. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in fondo al bosco è italiano. Alla fine i film con Rogen mi stanno simpatici.

      Elimina
  2. Ho visto solo In Fondo al Bosco, con la recensione del quale concordo. Piano piano vedrò anche gli altri, tranne l'ultimo che non mi interessa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti l ultimo è tranquillamente evitabile :-)

      Elimina
  3. Ho visto solo 45. Bello davvero, lei mostruosa, ma la storia raccontata è troppo distante dalla mia esperienza perché possa apprezzarla come merita. Magari lo recupero tra un decennio... :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi