sabato 9 aprile 2016

Victor - La storia segreta del Dott. Frankenstein recensione film

Victor - La storia segreta del Dott. Frankenstein recensione film
Victor Frankenstein
Victor - La storia segreta del Dott. Frankenstein
Titolo originale: Victor Frankenstein
Nazione: U.S.A.
Anno: 2015
Genere: Drammatico, Horror
Durata: 109'
Regia: Paul McGuigan
Sito ufficiale: www.foxmovies.com/movies/victor-frankenstein

Cast: Daniel RadcliffeJames McAvoy, Jessica Brown Findlay, Andrew Scott, Mark Gatiss, Louise Brealey, Daniel Mays, Freddie Fox, Spencer Wilding, Valene Kane
Produzione: Twentieth Century Fox Film Corporation, Davis Entertainment, TSG Entertainment
Distribuzione: 20th Century Fox
Data di uscita: 07 Aprile 2016 (cinema)
★★½
Ennesima revisione moderna del romanzo gotico di Mary Shalley che attinge dalle atmosfere e dinamismi dello Sherlock Holmes con Robert John Downey, Jr. passando per le produzioni vittoriane tipo Penny Dreadful o BBC tipo Sherlock, confezionando un prodotto quasi steampank che sovviene ai gusti giovanili stravolgendo il senso generale del Frankenstein classico.

Il film, soprattutto dalla critica estera, è stato completamente affossato in maniera esagerata però la pellicola nonostante i numerosi difetti ha una sua dignità che attraverso il tripudio del grand guignol, carcasse di animali e gobbe piene di pus, riesce ad essere almeno a tratti divertente. Comunque importante il casting, James McAvoy e Daniel Redcliffe, rispettivamente un dottor Frankenstein sopra le righe e schizzofrenico e il suo fedele braccio destro Igor completamente ridisegnato ad uso e consumo dello spettatore medio il quale avrà una completa trasformazione con il passare dei minuti diventando un personaggio cardine. Il plot è senza sorprese, i due si conoscono all’interno di un circo dopo di che lavoreranno insieme per creare la vita. Bisogna prendere nota della parte circense del film, i primi minuti sono costruiti veramente bene, grotteschi e suggestivi, peccato che la regia non riesca a mantenere questi livelli per il resto del film. Frankenstein è diversissimo da quello classico, non ne è una colpa, in fondo si sa a cosa si va incontro guardando un film del genere, e McAvoy ce la mette tutta ad essere completamente macchiettistico mentre Redcliffe esegue bene la sua parte.


Questa accozzaglia di esperimenti loschi e creature senza Dio correlate da scrittura decente potrebbero risultare anche divertenti dato che il ritmo è abbastanza piacevole, però la regia non è stata in grado di gestire il vantaggio di avere nella prima parte un’atmosfera spigliata e mantenerla nella seconda. La fotografia luci e scenografia sono più che buone, degne di una grossa produzione, ciò che non funziona è lo squilibrio che si avverte nella seconda parte dove tutto diventa eccessivamente grande ed esagerato, dalla CGI ai semplici accadimenti, deturpando così l’equilibrio generale del film.

Pro: buona prova attori, atmosfera

Contro: plot superficiale e semplice, esagerazioni gratuite nella seconda parte

Voto: 5++

Target: horror vittoriano, gotico, per ragazzi

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=mmItcGKAjCo&nohtml5=False

6 commenti:

  1. Non mi è piaciuta la seconda metà, però all'inizio è molto carino.
    Comunque, meglio del previsto ;)

    RispondiElimina
  2. Sembrava una buona idea, poi Max Landis è impazzito, ne parlerò a breve, per ora siamo d'accordo ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alla fine i dialoghi sono scritti pure bene, è porprio il film che è squilibrato...

      Elimina
  3. Onestamente tra i due Frankenstein usciti recentemente mi sembra più interessante l'altro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'altro ancora mi manca, ma hanno comunque dei target diversi...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi