martedì 6 settembre 2016

Midnight special recensione film

Midnight special recensione film
Titolo originale: Midnight Special
Nazione: U.S.A.
Anno: 2015
Genere: Scifi, drama
Durata: 
Regia: Jeff Nichols
Sito ufficiale: 

Cast: Kirsten Dunst, Adam Driver, Michael Shannon, Joel Edgerton, Sam Shepard, Scott Haze, Paul Sparks
Produzione: Tri-State Pictures, Warner Bros.
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia
Data di uscita: 2016 (cinema)

Fin dal suo primo lungometraggio, Jeff Nichols, uno dei maggiori esponenti del cinema indipendente americano ha esibito una certa sensibilità drammatica imprigionata sempre in un involucro di genere, tutto ciò poi va ad avere il suo apice sempre in finali di grande impatto, riuscitissimo ad esempio quello di Take Shelter, il suo penultimo film.

Il plot ci introduce subito in medias res, un ragazzino scortato da due uomini, che si riveleranno di li a poco come il padre ed un suo amico, è in fuga da un imprecisata comunità religiosa . Il bambino che subito all’occhio dello spettatore appare diverso da tutti gli altri è dotato di particolari poteri, misteriosi ed imprecisati, i suoi occhi si illuminano nella notte e può governare i campi elettromagnetici e le onde, può viaggiare solo di notte ed infatti e tra le ombre che il furgoncino va in fuga punta verso la Louisiana. La prima mezz’oretta del film è ad altissimi livelli, poche righe di sceneggiatura e calmierata da toni blandi, regia che si muove nella notte, nulla si spiega e la storia va avanti con ottime scelte di montaggio. L’andatura del film è controbilanciata da una gestione degli attori realistico drammatica, inutile descrivere la bravura di Shannon, uno dei migliori su piazza, Edgerton perfettamente in ruolo un gigante buono, mentre la K. Dunst forse occupa poco spazio per essere giudicata anche se nella parte finale fa il suo compitino. Adam Driver ha il personaggio più stereotipato, ovvero quella dell’”esperto” professorino che si ritrova al centro di eventi soprannaturali mentre Sam Shepard, poche battute ma estremamente credibile e forse giustamente inquietante.

Nichols tende all’epico scientifico, ti ammalia per tre quarti di film, abbassa il ritmo, soppesa le frasi, che in taluni casi, comunque sporadici, sono un po’ riempitive, fino ad arrivare al climax dove la storia e i sentimenti devono muoversi come una maestosa cascata. Anche qui viene rilevato lo stesso metodo, ma il collegamento tra le due sezioni narrative è più labile rispetto ai suoi precedenti, c’è troppo poco equilibrio così da far sembrare l’ultima parte più un impennata fine a se stessa piuttosto che un esplosione di sentimenti collegati alla vicenda precedente. Tuttavia l’impatto c’è, ma a fine visione ci si chiede se tutti i punti del plot siano collegati in maniera fluida e se filino dritti così da giustificare il gonfio finale. Comunque un film interessante per chi ama la fantascienza e il regista, mi ha ricordato molto un prodotto come Stranger Things considerando l’elemento ragazzino e la colonna sonora anni 80’ di buon rilievo.

Pro: regia, attori, finale impattante anche se intuibile

Contro: alcuni nodi non vengono completamente al pettine in maniera forzata

Voto: 7+




SPOILER



Ok ,non ci viene spiegato niente, ma perché il ragazzino protagonista di colpo può viaggiare di giorno, ma se è nato da due umani come fa ad appartenere a l’altro mondo? Forse collegamenti un po’ grossolani per arrivare e giustificare la corsa al grande finale? Bho… a me sembra così…

6 commenti:

  1. Eh, recensioni un po' così me l'avevano fatto passare di mente.
    (Ri)segno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il film non è incredibile ma comunque merita la visione

      Elimina
  2. Secondo me verrà rivalutato con il tempo.
    Nonostante non sia all'altezza di altri lavori di Nichols, un gran bel prodotto.

    RispondiElimina
  3. Non avevo pensato al paragone con "Stranger Things" che in effetti ha cittadinanza. Non è un film del tutto perfetto, ma sono contento che ti sia piaciuto, funziona meglio se giudicato di pancia ;-) In ogni caso Nichols mi manda sempre a casa contento. Cheers

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi