martedì 21 marzo 2017

Doctor Strange film recensione

Doctor Strange film recensione
Doctor Strange

Titolo originale: Doctor Strange
Conosciuto anche come: Marvel's Doctor Strange, Dr. Strange
Nazione: U.S.A.
Anno: 2016
Genere: Azione, Avventura, Fantastico
Durata: 115'
Regia: Scott Derrickson
Sito ufficiale: 
Social network: facebook

Cast: Benedict CumberbatchChiwetel EjioforRachel McAdams, Michael Stuhlbarg, Mads Mikkelsen, Tilda Swinton, Scott Adkins, Benedict Wong, Amy Landecker
Produzione: Marvel Studios
Distribuzione: Walt Disney
Data di uscita: 26 Ottobre 2016 (cinema)


Ipnotico, un caleidoscopio di forme e colori e a tratti onirico tra “inception” e “matrix”? Si, però solo nelle scenette action-magiche, per tutto il resto il film si comporta come un normale prodotto Marvel, canonicità della trama fumettosa e forse anche troppi dialoghi poco utili a spezzare il ritmo. 

Il regista di “Sinister” ce la mette tutta per rendere peculiare il suo film dal punto di vista visivo infatti ci sono cinematismi davvero difficili da dimenticare, un caos ordinato che sfonda l’occhio dello spettatore però tutto questo non riesce a dare un taglio visioniaro  alla pellicola che vive comunque di un plot che deve essere “di gradimento” al grande pubblico forse soffocando le potenzialità della storia. Questa volta il punto di forza visivo mette in mostra le debolezze del franchising , i villain hanno delle motivazioni ridicole ( anche se mi rendo conto che il tutto derivi da un fumetto) dato che più o meno tutto è riportato con serietà ed epicità, insomma i pregiudizi Marvel vengono tutti a galla nonostante le trovate visive. Derrickson però è bravo, aggiunge all’action la meraviglia e agisce sulla fotografia rendendo tutto magico ed interessante. La parabola del protagonista intrattiene ma ovviamente è prevedibilissima ed in ogni caso S. Strange sembra proprio lo Sherlock televisivo. La Marvel cerca di fare il colpaccio introducendo ora di prepotenza la magia e ci propina la solita solfa contornata da effetti visivi da trip, giusto intrattenimento e basta così.
voto 6

2 commenti:

  1. Come intrattenimento funziona, per lanciare un nuovo personaggio fa il suo dovere, ma considerato il potenziale del personaggi, si sperava in qualcosa di più, anche se il finale in stile "Doctor Who" mi è piaciuto molto. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. soprattutto il villain "terrestre" poco sfruttato..

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi