giovedì 13 luglio 2017

Headshot film recensione

Headshot film recensione

Headshot (2016)

Writer:

 

Sembra quasi un film della serie “ The Raid” minore, il duo di registi indonesiani di solito avvezzi all’horror ce la mettono tutta a realizzare un action movie orientale di tutto rispetto ed in parte ci riescono dato che le “botte da orbi” sono in generale ben congeniate.

 La produzione ha a disposizione la super stella del sud est asiatico Iko Uwais più qualche altro personaggio comparso nella serie “The Raid”, la trama è veramente basic, una storia di vendetta dove tutto è citofonato dall’inizio alla fine, in più bisogna sorbirsi anche smelodrammate indonesiane d’accatto nelle parte iniziale, per far salire la carogna al protagonista, e nella fase finale per chiudere in “bellezza”. La struttura è a step, man mano il protagonista dovrà sconfiggere lo sgherro di turno, poi il boss di quartiere, il vice boss, il braccio destro e via dicendo fino al “supercazzuto finale”. Botte coreograficamente appaganti e regia che nell’action fa il suo con i virtuosismi ma che non riesce ad essere secca e thrillerosa come nei film da cui prende ispirazione. Qualche combattimento interessante, soprattutto quelli finali, splatter e sangue che schizza come in un horror però Headshot lascia a casa completamente tutto il resto rischiando di tediare. Dato che non ho mai provato un minimo di coinvolgimento per la vendetta del protagonista mi sembra palese che a un profano come me del genere le maestrie tecniche coreografiche servono a ben poco se si ha una completa noncuranza dalla storia, errore che si vede spesso in questi filmetti ultra genere per il mercato home video.
voto 5.5

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi