domenica 6 agosto 2017

War on Everyone - Sbirri senza regole ( Dirty Cops) recensione film

War on Everyone - Sbirri senza regole ( Dirty Cops) recensione film

War on Everyone - Sbirri senza regole ( Dirty Cops) (2016)


John Michael McDonagh fa parte della cerchia di quei registi molto bravi ma poco conosciuti, ho apprezzato i suoi film e soprattutto “Calvario” un incontro equilibrato tra pulp, Irlanda e sconvolgimenti interiori.

 Con questo film si rifà ad un certo filone buddy movie che tra l’altro già aveva toccato in maniera molto buona con “Un poliziotto da Happy hour”( non vi fate ingannare dal titolo il film è interessante), però mentre lì c’era ancora la splendida Irlanda ed il suo attore feticcio Brendan Gleeson in una storia completamente fuori dal politically correct qui si cerca di fare lo stesso con ambientazioni alla Breaking bad ed un pulp forse troppo sottolineato e derivativo. 

Due poliziotti corrotti fanno i loro loschi affari ed incorreranno in situazioni che porteranno inevitabilmente ad una soluzione vendicativa. I personaggi sono macchiette, qualche trovata divertente qui è là,, la storia è poco intrigante ed un po’ macchinosa fino ad arrivare ad un buon finale. 

La regia è curata soprattutto in fatto d’ inquadrature sghembe e buoni contrasti luminosi ma alla fine il film risulta poco distintivo e di poca personalità rispetto ai precedenti lavori del regista, peccato … rivoglio la verde e tosta Irlanda pulp …
voto 5.5

4 commenti:

  1. Carino, Skarsgard sempre perfettamente a proprio agio, ma mi è sembrato il pilot (mediocre) di un buon telefilm.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me grosso passo indietro del regista, sono un po' deluso

      Elimina
  2. Mi interessa vederlo, e credo che lo farò presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se te gusta il genere buddy movie è passabile, però a me il regista è piaciuto molto di più quando ha ambientato i suoi lavori nella verde Irlanda

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi